Archive For: Salse

Ragù di verdure illuminato

(per 5 persone)

150 g di cipolla bionda
150 g di carota
100 g di sedano bianco
200 g di zucchini chiari
200 g di peperoni gialli
200 g di melanzane
350 g di pomodorini ciliegini
2 spicchi d’aglio medi
8 cucchiai di olio extravergine di oliva
30 foglie di basilico
sale fino
pepe bianco

Tagliate a cubetti di 1/2 cm la cipolla, la carota, il sedano bianco, gli zucchini chiari, i peperoni gialli e le melanzane. Rosolate i 2 spicchi d’aglio interi in una padella con l’olio extravergine per circa 1 minuto. Dopo versate le verdure e cuocetele a fuoco medio per circa 10 minuti, quindi salate bene, grattate del pepe bianco e aggiungete le foglie di basilico. Continuate a cuocere per altri 10 minuti il vostro ragù illuminato ben coperto con un coperchio. Quando le verdure saranno ben scottate e avranno tirato fuori il loro meraviglioso succo, vuol dire che ci siamo.

Per questo ragù di verdure vanno bene pasta secca corta e lunga e anche pasta fresca all’uovo e senza. Consiglio i pici come pasta primaria. Se poi le verdure sono appena colte allora la ricetta sarà paradisiaca. Facoltativa una spolverata di pecorino romano o parmigiano appena impiattate.

Buon risveglio!

Ragù di cinta senese

(per 5 persone)

700 g di carne trita di cinta senese
80 g di sedano
80 g di cipolla
80 g di carota
2 spicchi d’aglio
un bouquet di odori (2 rametti di rosmarino da 10 cm, 10 foglie di salvia, 3 rametti di timo)
2 foglie di alloro medie
7 cucchiai di olio extravergine di oliva
250 ml di vino rosso
300 g di pomodoro pelato biologico
brodo vegetale (4 litri d’acqua, 100 gr di sedano, 100 gr di carota, 100 gr di cipolla bionda,sale e un mazzetto di prezzemolo)
sale
pepe nero
400 g di penne trafilate al bronzo

Tritate al coltello fine il sedano, la cipolla, la carota e l’aglio e rosolate il tutto in una casseruola nell’olio extravergine di oliva. Quindi versatevi la carne trita di cinta senese e cuocetela a fiamma media fino a che non cambia colore e sfumate con il vino rosso, coprendo con ulteriore brodo vegetale. Fate evaporare e, quando è finito l’odore di alcool, versate il pomodoro pelato schiacciato rigorosamente a mano, aggiungete le 2 foglie di alloro fresco e il bouquet di odori. Salate leggermente e grattate del pepe nero. Fate cuocere a fiamma bassa per circa 3 ore. Ogni tanto girate e aggiungete del brodo vegetale semplice. Nel frattempo ascoltate i profumi che emanerà la vostra casseruola. Ascoltate e sorridete, intorno a voi c’è bellezza e vita. Come sempre un ottimo ragù più cuoce e più è buono, ma direi che intorno alle 3 o 4 ore sarà sufficiente per ottenere un grande piatto. Cuocete le vostre penne e, quando mancano 4 minuti a fine cottura, finite di cuocerle dentro al vostro ragù con una piccola aggiunta di brodo. Portate a fine cottura la vostra pasta e servite ben caldo e ben tirato: il ragù non deve assolutamente essere acquoso. Impiattate le penne e cospargetele di una spolverata abbondate di pecorino, ancora una grattata di pepe nero ed un filo di olio extravergine di oliva a crudo per finire.

Buon risveglio!